mercoledì 30 luglio 2014

Hacker gioca a Doom su sportello ATM

Come sapete la maggior parte degli ATM che popolano il nostro paese utilizza ancora Windows XP e questo li espone a notevoli vulnerabilità essendo un sistema operativo non più aggiornato dalla casa produttrice. In attesa che accada qualcosa di eclatante che obblighi davvero le banche ad aggiornare i rispettivi sistemi operativi (tipo prelievi gratuiti di contante sfruttando qualche nuova vulnerabilità), un hacker in Australia ha ben pensato di installare DOOM su uno sportello bancomat! Guardate il video seguente:


L'autore "ha convertito il PIN pad originale in un controller per i videogiochi, mentre ha fatto in modo che con il pannello laterale sia possibile selezionare l'arma da imbracciare. La stampante delle ricevute, invece, fornisce su foglio di carta il punteggio ottenuto durante la sessione di gioco".

Per chi non lo conoscesse Doom è un videogioco , molto diffuso tra gli utilizzatori di computer dei primi anni 90... pensate che girava su DOS! Che tempi! Chi lo sa, magari vista la crisi, alcuni istituti bancari potrebbero consentirne l'utilizzo, almeno a chi è rimasto a corto di liquidità: sfidarsi su classifica settimanale, mettendo in palio per i vincitori una somma a disposizione sul proprio account... avere il conto in rosso diventerebbe un'opportunità di divertimento... fin quando non finisce la partita chiaramente!

Per i più nostalgici che intanto vogliono allenarsi riutilizzando quei vecchi sistemi operativi, suggerisco di virtualizzare una macchina (si può utilizzare VirtualBox) caricare dentro un vecchio sistema operativo, reinstallate il videogame ed il gioco è fatto! Chi non avesse voglia di fare tutte queste smanettate invece potrebbe scaricarsi un semplice emulatore ma seppur più veloce non è la stessa cosa del rivivere i bei momenti passati sul vecchio PC.

mercoledì 25 giugno 2014

Aruba Down? Cerbero KO


Ore 1:35 del 26/06/2014 Per alcuni minuti il pannello utenti Aruba è rimasto irraggiungibile, e con esso anche alcuni dei domini. Problema solo mio oppure è successo anche ad altri?

Ore 2:00 del 26/06/2014 Ad ora ancora prosegue ad intermittenza.


giovedì 29 maggio 2014

Attenzione caselle mail libero.it colpite da uno spambot


In questi giorni e specialmente in queste ultime ore giungono alla redazione di HWUPDATE numerose segnalazioni di mail di spam provenienti da account di posta @libero.it, così come di vari utenti che fanno uso di una casella di posta elettronica libero.it i quali si sono accorti dell'invio di mail di spam verso i contatti della propria rubrica.

Le mail inviate hanno come Oggetto il nome utente del mittente e come corpo del messaggio un link che conduce ad una pagina web presumibilmente zeppa di malware. Ecco uno screenshot su un messaggio pervenuto in una casella GMail proveniente dal mio indirizzo di posta libero:



In questi casi vale sempre il consiglio di cambiare al più presto la password di accesso al servizio, ma dal momento che nemmeno il cambio della password ha avuto alcun effetto nel risolvere il problema dell'invio di mail compromesse esiste il forte sospetto che i server di posta elettronica gestiti da libero.it siano stati in qualche modo compromessi. Effettuate un backup completo delle e-mail per evitare che possano andare perse, poi svuotate la casella mail online per evitare che vengano trasmesse a terzi. Verificando il pannello che mostra gli accessi eseguiti con le nostre credenziali all'account non risultano ingressi diversi da quelli da me effettuati (nel mio caso ma controllate anche voi i vostri dalla voce "accessi" dentro la sezione account).

Allo stato attuale delle cose, data la frammentarietà delle informazioni disponibili, non è possibile indicare una soluzione definitiva o temporanea. Alla luce della gravità del problema, si attende al più presto una posizione ufficiale del fornitore del servizio.

Quanti di voi sono stati colpiti da questo bot spammer? La mia casella mail claudiosciarma@libero.it è stata bersaglio di questo bot. Mi scuso con tutti i contatti che abbiano ricevuto la mail.

venerdì 25 aprile 2014

25 aprile 2014 - festeggiare la liberazione


Molti di noi hanno sicuramente, un parente, un nonno, un bisnonno o forse ancora un padre, un fratello o un cugino che ha combattuto per la liberazione di questo nostro amato Paese. Quanti hanno avuto la fortuna di sentirsi raccontare le testimonianze di quei tempi, che ogni anno ricordiamo con orgoglio. Perché scrivo questo post? Perché non sopporto più di vedere dei soggetti, che con mera ipocrisia vestono abiti rossi, indossano spillette con simboli, si nascondono dietro a certi partiti riempendosi la bocca di buoni principi e valori che nei fatti non attuano ma predicano senza fare, o peggio ancora realizzano il contrario di quello che dicono. BASTA! Pensate a quelle persone che hanno lasciato la vita per darci questo Paese... fossero vive oggi... pensate se avessero sentito cantare Bella Ciao in un'aula del Parlamento quando si regalavano 7,5 miliardi di euro alle banche private, o quando il partito che si definisce di sinistra votava contro il taglio delle pensioni d'oro per aumentare quelle minime, quando si applicava la ghigliottina, quando un noto quotidiano titolava "Grillo contro i terremotati" e lui aveva donato ben 420.000 euro avanzo dei fondi raccolti per la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle... pensate se avessero saputo che tra le fila del partito "di sinistra" si trovavano lobbisti senza scrupoli pronti a fare l'interesse delle lobby e non quello dei cittadini... oppure pensate se sapessero che un presidente del consiglio venga nominato senza l'elezione del popolo! (è accaduto ben 3 volte con Monti, Letta e Renzi). Cosa farebbero?  Provate un po' a chiedere ad alcuni dei combattenti rimasti in vita, cosa avrebbero votato in quell'aula se si fossero trovati davanti dei provvedimenti come ad esempio:

Tu come avresti votato?

Riporto le parole scritte su Facebook da Francesco D'Uva, PortaVoce del M5S eletto alla Camera dei Deputati, Sicilia 2 VII Commissione - Cultura, Scienza e Istruzione e Commissione Antimafia:

Anni fa l'Italia si liberò di un regime dittatoriale. Dittatoriale in ogni sua forma e in maniera chiara e dichiarata.
Oggi a festeggiare il giorno della Liberazione c'è chi davvero ha combattuto per ottenere la libertà, chi ancora oggi esige la libertà e chi cerca di non far dimenticare per impedire un eventuale ritorno ad un regime dittatoriale. C'è chi questo lo fa oggi giorno, non per rito ma per credo.
Oggi il fascismo è un ricordo, è storia. A volte un epiteto riesumato da qualche ipocrita di turno che vuole regalare i soldi pubblici alle banche private... Ciò che invece è molto attuale e spesso sottovalutata è la restrizione alla libertà attraverso il controllo dei media, le speculazioni finanziarie e i monopoli di fatto. Davanti a questo molti, troppi non fanno nulla o addirittura difendono e acconsentono questo stato di cose.
Oggi ricordiamo e facciamolo ogni anno, ma gli altri 364 giorni usiamoli per riprenderci la libertà perduta o forse mai del tutto acquistata.

Buon 25 aprile a tutti voi!

PS: ricordate che se volete cambiare davvero alle prossime elezioni VOTATE PER VOI!

domenica 6 aprile 2014

Basta con le menzogne, grazie Danilo Toninelli



A tutti coloro che credono davvero all'avvenuta abolizione delle Province e all'abolizione del Senato per velocizzare l'attività parlamentare e legislativa, dedico questo breve filmato con l'intervento di Danilo Toninelli del Movimento 5 Stelle ad una trasmissione televisiva... 

Riuscire ad informarsi sui fatti politici realmente accaduti nel nostro paese risulta davvero difficile. Fortunatamente in Parlamento sono presenti liberi cittadini onesti che grazie alla rete ci tengono aggiornati su tutto ciò che accade "dentro le mura di palazzo".

L'onestà sta tornando di moda, contano i fatti e non le parole. 

giovedì 3 aprile 2014

Il falso profilo di Beppe Grillo su Twitter: oltre al semplice fake?

Non un semplice fake... chi ha creato il falso account di Beppe Grillo è andato oltre: non solo utilizza la stessa immagine come avatar del profilo, un nome utente confondibile ovvero @BeppeGrillo_M5S ma addirittura simula il badge che Twitter utilizza per confermare la verifica dell'account, alterato ma sicuramente ad un occhio inesperto confondibile con un account originale e verificato. Navigando tra i tweet infatti, quando compaiono quelli del fake sembrano proprio trasmessi da account ufficiale. Solo per far riflettere chi utilizza lo strumento giocando con le identità di altre persone:

Art. 494 c.p. Sostituzione di persona.

Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica con la reclusione fino a un anno.

mercoledì 19 febbraio 2014

Facebook compra WhatsApp: altro che NSA siamo alla FBINWA

Poco fa la notizia che Facebook ha comprato WhatsApp. Bene (o male?). Condoglianze a chi utilizzava la nota App pensando di essere sfuggito al controllo di Zuckerberg. Del resto messaggi di cordoglio già pervenuti anche agli utilizzatori di Instagram. Dalla nota si evince che il social network di Mark Zuckerberg ha acquistato l’app di messaggistica per smartphone a 19 miliardi di dollari in contanti e azioni.

Azioni ed opzioni WhatsApp saranno acquistate dal FacciaLibro con 183,9 milioni di azioni Facebook, valutate 12 miliardi di dollari. A questi si aggiungono 4 miliardi di dollari in contanti e 3 miliardi di dollari di azioni vincolate per i fondatori e i dipendenti di WhatsApp.

Insomma, AUGURI alla nuova agenzia FBINWA! Intanto Google va oltre... Dollaro? NO GRAZIE! BITCOIN! Signore e signori, benvenuti nel "nuovo mondo". Quanti Bitcoins potrebbe produrre Google?

venerdì 17 gennaio 2014

Keep calm and WRITE English!


Friday the 17th: what better day to inaugurate the first post in English?!

Why English? The English language is beautiful. A language which allows a greater number of people to be able to understand what is written. Of course, I'll make some mistakes. But like all languages, if you don't speak usually, you lose a little ability to express themselves properly.

Start writing something every now and then, it will certainly be a great exercise! Stay tuned!

PS: please correct me if  I'm wrong in the comments! Thanks! :)

martedì 14 gennaio 2014

Il mio profilo tra i più popolari al mondo su about.me Grazie!

Ebbene si, è bastato cambiare la foto di sfondo al mio profilo su About.me per vedere crescere le visite a livello esponenziale, fino a farmi arrivare tra gli utenti più popolari al mondo della nota piattaforma! Le congratulazioni anche dal team del sito www.about.me pervenute via e-mail e attraverso una notifica interna al pannello utente.

Tra le varie opzioni disponibili, è possibile anche connettere gli altri social network, da Facebook a Twitter fino a LinkedIn... non solo mi piace, ma proprio un invio di complimenti virtuale, del tipo "grandiosa la tua pagina", "complimenti per la foto" o "molto interessante la tua biografia" e altri ancora. Interessanti contatti anche sotto l'aspetto professionale, specie per chi lavora nel settore dell'immagine, della fotografia e del marketing ma volendo qualsiasi professione è la benvenuta! Quando si ricevono complimenti si può rispondere... dal semplice grazie, all'invito in una conversazione skype o ad un incontro per un caffè. Certo non sarà semplice vedersi di persona con un utente che scrive dall'Indonesia, o dalla grande NYC ma chi lo sa... volere è potere! Basta prendere il primo volo utile ed anche la distanza non è più un problema :P

Che dire... grazie a tutti gli utenti che continuano ad inviarmi complimenti e messaggi. Un'ottima palestra anche per l'inglese! Tra i tanti contatti persone di ogni tipo, da scrittrici ad artisti per arrivare ad esperti di marketing, web designer e grafici! Siete forti!

Se volete provare anche voi a conoscere questo nuovo social network, iscrivetevi!

Contatti e Info

Profilo Facebook di Claudio Sciarma

Annunci Speciali

:: Riparte la progettazione di Trasimeno Web , un portale dedicato alla zona del quarto lago più grande d'Italia, fermatasi da circa 3 anni a causa di collaborazioni saltate. Il portale mira alla promozione dei comuni lacustri, in particolare Panicale. Technorati Profile

Rubriche Interessanti

Rubrica di Criminologia del magazine ConVincere

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.